Perché spengo la radio quando parlo in parallelo? Gli esperti dicono che il tuo cervello sta lavorando in marcia alta

Kate Daigneault / Stocksy

Perché spengo la radio quando parlo in parallelo? Gli esperti dicono che il tuo cervello sta lavorando in marcia alta

Di Marisa Casciano, 3 aprile 2019

Posso affermare con sicurezza di non essere abile nel parcheggio parallelo. Il più delle volte devo sistemare la mia macchina ancora e ancora, aprire la portiera per vedere se le mie gomme sono all'interno delle linee e alla fine sospiro a me stesso che ho fatto 'abbastanza bene' e che sia finito. Per tutto il tempo, la musica ha il volume più basso possibile, perché, beh, lo sono non esattamente sicuro del perché. Seriamente, perché spengo la radio quando parcheggio in parallelo? C'è un modo possibile che questo mi aiuti a fare un lavoro migliore?

Ho parlato con Clarissa Silva, scienziata comportamentale, coach delle relazioni e ideatore del metodo di ipotesi della tua felicità, per vedere se c'è un metodo dietro la follia. Perché una volta che ho iniziato a menzionare questo dilemma ai miei amici, la maggior parte ha concordato che anche loro abbassano la musica in parallelo, e nessuno di noi ha un solo indizio sul perché.

Forse questo sembra ovvio, ma quando stai parcheggiando in parallelo, il tuo cervello lavora in marcia alta; sta cercando di fare più cose contemporaneamente, come ad esempio inserire una massa enorme in un piccolo spazio, cercando anche di non colpire auto o oggetti circostanti o, uh, pedoni. Inoltre, stai cercando di spremere la tua auto in uno spazio che non sei sicuro al 100%. Silva dice che abbassare la radio aiuta il cervello a concentrarsi su una funzione (o senso) alla volta.



Giphy

'Dirigere [la tua] attenzione all'ascolto interferisce con le parti visive del cervello', afferma. Interrompe il tuo senso visivo, che è la tua capacità di rilevare e interpretare, e non gli consente di fare il miglior lavoro che può fare.

Secondo Livestrong.com, le parti visive del cervello (menzionate da Silva) si trovano nel lobo occipitale, che è la casa della corteccia visiva. La corteccia uditiva, o ciò che usiamo per ascoltare, si trova nel lobo temporale. Quando guidiamo o parcheggiamo, il lobo temporale lavora con il lobo frontale, che in genere è incaricato di prendere decisioni. Si chiede: i suoni che ascoltiamo sono significativi o no? Se i suoni, come la musica proveniente dalla radio, sono significativi, allora possiamo abbassarli. Silva dice: 'In sostanza, abbassiamo la musica per vedere meglio'.

Pensa all'ultima volta che hai provato a studiare per un esame. Potresti anche aver risposto ai messaggi del tuo amico e ascoltare contemporaneamente il dramma di relazione del tuo compagno di stanza. Probabilmente sembrava che il tuo cervello stesse correndo una maratona per tenere il passo con tutto ciò che accadeva in una volta, e tu volevi disperatamente eliminare il rumore in eccesso. Secondo Silva, ciò è dovuto al fatto che 'i nostri cervelli non sono realmente progettati per gestire più compiti difficili allo stesso tempo', indipendentemente dal fatto che pensiamo di poterlo gestire o meno.

Questo multitasking può portare a ciò che l'American Psychological Association chiama 'sovraccarico cognitivo'. Secondo la ricerca pubblicata tramite l'American Psychological Association, gli psicologi che hanno sperimentato gli effetti del multitasking hanno scoperto che spesso ci vuole più tempo e porta a errori. Nel caso di guidare un'auto e di essere distratto dal rumore o da un telefono cellulare, non sei completamente concentrato sull'atto di guida, il che significa che il tuo veicolo può schiantarsi contro un ostacolo durante il tempo in cui la tua attenzione viene persa. In altre parole, il passaggio della messa a fuoco a volte può causare errori pericolosi e ti impedisce di completare le attività con successo.

mujeres teniendo sexo en la ducha

Ecco dove le cose si complicano: i nostri cervelli sono cablati per gestirne diversi meno esigenti compiti con facilità. Silva afferma che ciò è dovuto al fatto che i nostri cervelli sono 'cablati per gestire attività semplici multitasking', come gli articoli nelle nostre liste di cose da fare quotidiane. Se stai dando un'occhiata alla mia vita, potrebbe sembrare un po 'come mangiare un'arancia mentre guardi le repliche Queer Eye su Netflix e ascoltando il mio podcast preferito mentre pulisco il mio appartamento, perché queste cose non richiedono molta attenzione.

Il parcheggio parallelo non è uno di quei compiti 'semplici' perché richiede un coordinamento e c'è anche il fatto che stai azionando un macchinario pesante. Quindi parcheggiare l'auto richiede una messa a fuoco completa, zero distrazioni e poco rumore di fondo.

Giphy

Silva dice che abbassare la musica ti dà ulteriore spazio mentale per concentrarti sul compito da svolgere. Hai spazio per intensifica i tuoi sensi e consenti al cervello di lavorare attraverso i passaggi: allinea la tua auto, gira le ruote nella direzione opposta a cui vuoi andare, pollici indietro, gira la ruota, continua a girare, controlla i tuoi specchi, assicurati di non farlo colpire il marciapiede o le altre macchine, regolare e andare avanti. Non si può fare tutto questo con l'esplosione di God Is a Woman di Ariana Grande.

Le persone abbassano la radio per parcheggiare in parallelo perché richiede più attenzione. I suoni extra possono essere [sovrastimolanti].

Katie Ziskind, terapista del matrimonio e della famiglia che è anche una terapista yoga concentrandosi sugli atti di essere presenti ed eliminando le distrazioni durante il suo allenamento, concorda. Paragona l'ascolto di musica mentre parcheggia in parallelo a fare un test nel mezzo di un'esibizione circense.

Immagina questo: sei circondato da persone che parlano e ridono mentre la musica allegra suona in sottofondo. Il tuo cervello sta cercando di elaborare domande a scelta multipla, l'odore dei popcorn, il fatto che probabilmente ora volere popcorn e molto altro ancora. Chiaramente, non è l'atmosfera migliore in cui stare, perché stai cercando di concentrarti su un compito importante. Per fare ciò, dovresti eliminare le distrazioni per poterti concentrare sul test.

Il parcheggio in parallelo non è diverso ed è meglio farlo con 'musica molto rilassante o tranquilla', secondo Ziskind. Dopotutto, l'ultima cosa che vuoi fare è grattare il lato della tua auto contro quello che stai cercando di parcheggiare, o causare una flessione del parafango. Ziskind afferma che essere in grado di concentrarsi abbassando la musica o eliminando il rumore significa che hai maggiori probabilità di completare il compito in sicurezza, il che è essenziale.

Giphy

Secondo Ziskind, abbassare la radio quando parcheggi in parallelo potrebbe anche significare che sei un 'pensatore concentrato' e una 'persona altamente sensibile'. Dice che persone come questa 'sono più sensibili ai suoni e al sovraccarico sensoriale', specialmente quando cercano di concentrarsi su attività come il parcheggio parallelo. Essere una persona altamente sensibile e un pensatore concentrato potrebbe significare che sei consapevole dei movimenti coinvolti, anche se non dice nulla sulle tue capacità di parcheggio.

La musica rilascia dopamina, serotonina e noradrenalina, che ti aiutano a sentirti rilassato e felice mentre fai qualcosa che non richiede nuova attenzione.

Silva aggiunge: 'Se sei abituato a [un certo tipo di] multitasking, hai allenato il tuo cervello a mettere a punto una cosa per gestire molte cose'. Il tuo cervello ha imparato come sintonizzare il suono della radio e concentrarsi sul parcheggio parallelo o qualcos'altro. In tal caso, la radio non ti sta causando stress né ti impedisce di concentrarti. Ti aiuta a 'sentirti rilassato e felice mentre stai facendo qualcosa che non richiede nuova attenzione'.

Secondo Silva, 'La musica rilascia dopamina, serotonina e noradrenalina'. Benefica il tuo umore generale e ti aiuta a esibirti meglio o più velocemente. Quindi, una volta che ti sei abituato al parcheggio parallelo e i movimenti diventano una seconda natura, può essere rilassante avere la musica in sottofondo, forse anche a tutto volume.

Per ora, però, mi limiterò a girare il quadrante verso il basso e celebrare ogni lavoro di parcheggio parallelo di successo. Intendo, chissà? Un giorno potrei solo essere inceppato all'ultima canzone di Jonas Brothers mentre metto la mia macchina al contrario e scivolo facilmente tra le righe bianche. Non è necessario accontentarsi di 'abbastanza buono'.

Victoria Warnken / Elite Daily