Che cos'è l'hashtag #SexStrike? Le persone stanno rispondendo alla nuova legge sull'aborto in Georgia

Alex Wong / Getty Images Notizie / Getty Images

Che cos'è l'hashtag #SexStrike? Le persone stanno rispondendo alla nuova legge sull'aborto in Georgia

Di Chelsea Stewart, 11 maggio 2019

Le persone non sono seriamente contente della nuova legge sull'aborto in Georgia, che proibisce alle donne di ricevere aborti dopo sei settimane di gravidanza - prima ancora che molti sappiano di essere incinta. In risposta alla mossa, alcuni hanno preso il voto dei social media per sfidare la legislazione, con l'idea di uno sciopero sessuale. Cos'è esattamente l'hashtag #SexStrike? Questo è interessante.

L'hashtag sembrava essere stato creato sabato 10 maggio dall'attore diventato attivista Alyssa Milano. L'ex Ammaliato La star ha usato l'hashtag per invitare le donne ad astenersi dal sesso fino a quando la Georgia non abroga il suo divieto di aborto, che è stato firmato in legge il 7 maggio dal governatore repubblicano Brian Kemp. La legge, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2020, vieta l'aborto dopo che è stato rilevato un battito cardiaco fetale, con la sola eccezione che la vita della madre è a rischio e in caso di stupro o incesto. Inoltre, lascia le persone in gravidanza aperte al perseguimento per aborti spontanei, così come coloro che viaggiano fuori dallo stato per ricevere aborti legali.

È un passo indietro nel tempo per alcuni che hanno spinto un invito all'azione da Milano. Ha twittato venerdì 10 maggio:

I nostri diritti riproduttivi vengono cancellati. Fino a quando le donne non avranno il controllo legale sul proprio corpo, non possiamo proprio rischiare la gravidanza. Unisciti a me non facendo sesso fino a quando non avremo di nuovo l'autonomia corporale. Chiedo un #SexStrike. Trasmetterla.

Alcuni utenti dei social media hanno sostenuto rapidamente la chiamata.

'Entra nel gioco, signore', ha twittato una persona.

'Che ne dici di SOLO le donne che fanno leggi per controllare i corpi delle donne?' aggiunto un utente Twitter di nome Brian Krassenstein.

Ma non tutti sono a bordo con lo sciopero. Alcune persone hanno twittato che la proposta di Milano è contraria, poiché l'astinenza è un'idea che i conservatori tendono comunque a spingere. Altri hanno dichiarato che lo sciopero rafforza l'idea che il sesso è qualcosa che solo gli uomini desiderano e che uno sciopero lo rende come se i corpi delle donne fossero solo un 'chip di contrattazione'.

Shannon Watts, fondatrice di Moms Demand Action For Gun Sense in America, ha respinto lo sciopero del sesso e ha suggerito che votare per candidati che promuovono leggi per proteggere i diritti riproduttivi delle donne è l'unico modo per riaverli indietro.

Milano rispose: 'Quindi sei abbattuto dalle donne che ottengono la pena di morte per ottenere assistenza sanitaria? Portare la vita in prigione? Reimpianto di gravidanze ectopiche? Roe v Wade viene rovesciato? Finché provano a ripristinare i nostri diritti, ogni volta che facciamo sesso rischiamo il carcere. Con questo?

Watts ha risposto che crede ancora che l'attivismo di base sia la risposta, al contrario dello sciopero del sesso. Alcuni commentatori hanno persino pensato che l'idea di Milano fosse ricondotta a uno sciopero sessuale immaginario in un'antica rappresentazione greca di Aristofane chiamata Lysistrata, in cui le donne greche hanno rifiutato il sesso del marito per porre fine alla guerra del Peloponneso.

Quindi, mentre sembra che la maggior parte delle persone sia d'accordo sul fatto che il rollback dei diritti riproduttivi delle donne con una legge restrittiva sull'aborto sia nella direzione sbagliata, sembra che le persone siano seriamente strappate per i meriti di uno sciopero sessuale.

que decir en la primera cita

Ma questa non è l'unica sfida al divieto là fuori. L'ex candidato governativo georgiano Stacey Abrams, che ha perso a Kemp in gara ravvicinata durante le gare intermedie del 2018, ha promesso il 7 maggio che lei e altri georgiani 'combatteranno in tribunale e allo stand elettorale'.

Gruppo di difesa dei diritti di aborto NARAL Pro-Choice America sta anche riappacificando il divieto attraverso una nuova campagna. Il 7 maggio, l'organizzazione ha dichiarato in una nota a Elite Daily di aver collaborato con Planned Parenthood Southeast Advocates (PPSE) per una campagna chiamata #ReclaimGeorgia. La campagna mira a 'gettare le basi per i legislatori statali irrisolvibili e fuori scelta che hanno votato per un disegno di legge che vietava l'aborto prima che molte donne sapessero persino di essere incinta'. Le persone coinvolte istruiranno gli elettori sulle azioni e i voti dei legislatori anti-scelta della sessione passata e i politici anti-scelta in vista delle elezioni del 2020 attraverso direct mail, pubblicità digitali, ricerche porta a porta e altro ancora. (Interessato? NARAL ha diversi modi per aiutarti nel suo sito web.)

L'American Civil Liberties Union (ACLU) della Georgia ha anche affermato in un comunicato stampa del 6 maggio che avrebbe agito per 'bloccare questo assalto alla salute, ai diritti e all'autodeterminazione delle donne'.

Quindi la lotta per i diritti riproduttivi non è strettamente legata allo sciopero del sesso. Preparati.