Questi tweet sulla decisione sull'asilo della Corte suprema sono devastanti da leggere

Chip Somodevilla / Getty Images Notizie / Getty Images

Questi tweet sulla decisione sull'asilo della Corte suprema sono devastanti da leggere

Di Yvonne Kim, 12 settembre 2019

Quando il presidente Donald Trump ha annunciato per la prima volta potenziali restrizioni alle leggi sull'asilo nel luglio 2019, il respingimento è stato immediato. I tribunali, in particolare a San Francisco, sono stati costantemente in contatto con il governo federale nei loro migliori sforzi per fermarlo. In una sentenza del tribunale dell'11 settembre, tuttavia, Trump ha ottenuto una grande vittoria, e questi tweet sulla decisione in materia di asilo della Corte suprema mostrano che le persone sono devastate.

L'11 settembre, la Corte suprema ha emesso un ordine non firmato che ha consentito all'amministrazione di bloccare le domande di asilo per molti migranti centroamericani. L'ordine ha bloccato la sentenza di un tribunale inferiore e ha consentito all'amministrazione di negare l'asilo ai migranti che hanno già viaggiato attraverso un altro paese in rotta verso gli Stati Uniti e non gli è stato negato l'asilo. In parole povere, i migranti possono chiedere asilo negli Stati Uniti solo se prima non sono stati in grado di trovarlo altrove.

La sentenza si applicherà principalmente ai centroamericani - come i migranti provenienti dall'Honduras, El Salvador, Guatemala, molti dei quali fuggono dalla violenza nei loro paesi di origine - che attraversano i confini di altri paesi nel loro cammino verso gli Stati Uniti. Interesserà anche persone provenienti da Africa, Asia e Sud America, poiché arrivano regolarmente al confine meridionale, secondo l'Associated Press.



Gigi Hadid y Cody Simpson

Il giudice distrettuale Jon Tigar a San Francisco ha compiuto continui sforzi per bloccare la politica negli stati lungo il confine meridionale. Con la decisione della Corte suprema, tuttavia, la regola ora si applica a livello nazionale, mentre continuano le altre sfide giudiziarie. Trump ha twittato l'11 settembre che la sentenza è una 'GRANDE VITTORIA della Corte Suprema degli Stati Uniti per la frontiera dell'asilo!' L'Elite Daily ha contattato la Casa Bianca per ulteriori commenti sulla sentenza e le sue critiche, ma non ha immediatamente ricevuto risposta.

Certamente, i gruppi per i diritti civili non sono assolutamente d'accordo. Soprattutto, l'American Civil Liberties Union (ACLU) ha rapidamente risposto alla notizia, dicendo: 'Questo è solo un passo temporaneo e speriamo di riuscire a prevalere alla fine della giornata'. Amnesty International ha definito il divieto di asilo 'crudele e illegale', e il RAICES senza scopo di lucro per l'immigrazione legale ha invitato i seguaci a combattere.

dientes drake y hadid

Le persone su Twitter hanno sottolineato rapidamente i potenziali effetti della sentenza. Un avvocato ha affermato che la Corte suprema sta 'consegnando condanne a morte' a migliaia di persone in cerca di sicurezza, mentre il editorialista d'opinione Greg Sargent, che ha risposto alla sentenza in Il Washington Post, ha affermato che 'metterà seriamente a rischio i numeri non raccontati'.

Nel suo dissenso, la giustizia Sonia Sotomayor ha affermato che la Corte suprema sta pericolosamente ribaltando anni di politica statunitense che garantisce il diritto di chiedere asilo. 'La regola promulgata dal governo fa cadere decenni di pratiche di asilo consolidate e colpisce alcune delle persone più vulnerabili nell'emisfero occidentale', ha scritto Sotomayor. È stata raggiunta dal giudice Ruth Bader Ginsburg nel suo dissenso.

Altri sono entrati su Twitter per fornire un contesto, ricordando alla gente che ciò non significa che i confini sono chiusi o che la sentenza continuerà a durare definitivamente. Poiché la sentenza era un ordine temporaneo, rimane in vigore solo mentre altri casi si fanno strada attraverso i tribunali, secondo Vox.

Tuttavia, aggiunge un'ulteriore sfida logistica alle migliaia di persone già al confine con le liste di attesa per chiedere asilo. Con le politiche sull'immigrazione di Trump, 45.000 persone sono già state ricondotte in Messico per aspettare le loro richieste, secondo l'AP.

Rappresentanti Pramila Jayapal di Washington e Raul Grijalva dell'Arizona erano tra i politici americani che hanno condannato la sentenza. Inoltre, il 12 settembre il segretario agli Esteri messicano Marcelo Ebrard si è pronunciato contro la sentenza 'La nostra politica di rifugio, di asilo è una tradizione in Messico', ha detto. 'La decisione del tribunale è sorprendente per l'impatto che avrà'.

Proprio come Sotomayor, molte persone sono piuttosto scioccate. Un'unica sentenza ha lasciato decenni di legge sull'asilo nel limbo, e questo è un grave ostacolo per la riforma dell'immigrazione. Certo, i tribunali continueranno sicuramente a combattere contro la sentenza, ma nel frattempo Trump ha il più alto tribunale della nazione a suo favore.

no deberías haberme abierto