Come #IStandWithAhmed ci ricorda che l'islamofobia è viva e vegeta negli Stati Uniti

cinguettio

Come #IStandWithAhmed ci ricorda che l'islamofobia è viva e vegeta negli Stati Uniti

Di John Haltiwanger, 16 settembre 2015

Un nono selezionatore di nome Ahmed Mohamed è stato recentemente arrestato a Irving, in Texas, dopo aver portato un orologio fatto in casa a scuola.

¿Se acostarán con alguien?

Perché?

Apparentemente i suoi insegnanti pensavano che potesse essere una bomba.



Non zuccheriamo questo episodio. Ciò che accadde ad Ahmed non fu un episodio isolato, ma direttamente collegato ai persistenti sentimenti anti-musulmani che hanno permeato la società americana dagli attacchi terroristici dell'11 settembre.

In effetti, l'islamofobia è viva e vegeta negli Stati Uniti.

Ahmed è la cosa più lontana da un terrorista o un criminale, è un giovane con una profonda passione per l'ingegneria. Ma il suo nome e il suo aspetto alimentavano la paura nei cuori dei suoi insegnanti, e fu punito ingiustificatamente a causa della loro ignoranza.

L'orologio che Ahmed ha fatto è stato confiscato, e poi è stato tirato fuori dalla classe, interrogato dalla polizia, ammanettato, trascinato fuori dalla scuola di fronte ai suoi coetanei, portato in detenzione minorile e sospeso da tre giorni.

Ora Ahmed ha promesso di non portare mai più un'invenzione a scuola. Il pregiudizio di un'istituzione pubblica intesa a sviluppare la prossima generazione di grandi pensatori ha soffocato la curiosità e l'ingegnosità di un giovane brillante. Questa è una tragedia che non può essere presto dimenticata.

Fortunatamente, molte persone hanno riconosciuto l'ingiustizia inflitta ad Ahmed, incluso il Council on American Islamic Relations, l'ACLU, Hillary Clinton e persino il presidente Obama.

#IstandwithAhmed perché dobbiamo combattere il bigottismo INTORNO ALL'OROLOGIO. - CAIR National (@CAIRNational) 16 settembre 2015
Il calvario evitabile di Ahmed Mohamed solleva serie preoccupazioni sulla profilazione razziale e sul sistema disciplinare nelle scuole TX. #IStandWithAhmed - ACLU del Texas (@ACLUTx) 16 settembre 2015
Ipotesi e paura non ci tengono al sicuro, ci trattengono. Ahmed, sii curioso e continua a costruire. https://t.co/ywrlHUw3g1 - Hillary Clinton (@HillaryClinton) 16 settembre 2015
Fantastico orologio, Ahmed. Vuoi portarlo alla Casa Bianca? Dobbiamo ispirare altri ragazzi come te ad amare la scienza. È ciò che rende grande l'America. - Presidente Obama (@POTUS) 16 settembre 2015

Inizialmente, è stato riferito che potrebbe essere accusato di aver fatto una bomba ingannevole, ma la polizia ha annunciato che non saranno presentate accuse, riferisce Dallas Morning News.

Questo ovviamente non scusa ciò che gli è successo, né significa che le prospettive di coloro che sono stati spinti a chiamare la polizia su un innocente di 14 anni saranno cambiate.

significado de azúcar de sandía

Mentre molti hanno tentato di sostenere che l'islamofobia è un mito, l'evidenza indica continuamente il contrario.

Come evidenzia il Washington Post, ad esempio, i crimini d'odio contro i musulmani sono circa cinque volte più comuni oggi rispetto a prima dell'11 settembre. Prima degli attacchi, i crimini di odio anti-musulmano si verificavano in media dai 20 ai 30 anni all'anno. Ma nel solo 2001, quel numero è salito a quasi 500.

Per qualche ragione, molti in America hanno deciso che è opportuno stigmatizzare i milioni di musulmani negli Stati Uniti (e gli 1,6 miliardi a livello globale) per un attacco terroristico perpetrato da 19 estremisti.

Come afferma brevemente l'Atlantico:

[L'idea] che l'islamofobia, o paura irrazionale dei musulmani tradizionali, sia una caratteristica riconoscibile dell'America post-11 settembre, è informata dalle diverse città che hanno tentato di fermare la costruzione di moschee, i tentativi statali di vietare la sharia come se noi sei sulla cuspide di essere governato da esso, teme che Barack Obama sia un musulmano segreto, profiling degli studenti universitari musulmani per nessun motivo diverso dalla loro religione, [e] il materiale di addestramento anti-musulmano che l'FBI in qualche modo ha adottato e usato dopo 9/11.

Il fatto è che le paure che guidano questi comportamenti regressivi sono fondamentalmente illogiche.

In primo luogo, la probabilità di morire in un attacco terroristico è molto ridotta. In secondo luogo, secondo i numeri della New America Foundation, dall'11 settembre quasi il doppio è stato ucciso negli Stati Uniti da gruppi estremisti non musulmani (per un totale di 48), rispetto a quelli uccisi dai jihadisti (per un totale di 26) .

Gli americani hanno molte più probabilità di morire per malattie cardiache o violenza armata. Siamo molto più bravi a ucciderci di quanto lo saranno mai gli estremisti islamici.

Coloro che temono i musulmani dovrebbero anche rendersi conto della loro mentalità discriminatoria in effetti mette gli Stati Uniti in pericolo. Organizzazioni terroristiche come l'ISIS giustificano le loro attività sostenendo che l'Occidente è in guerra con l'Islam. Quando compaiono storie come quello che è successo ad Ahmed, hanno un ampio materiale a supporto di questa affermazione.

Non dimentichiamo inoltre il gruppo che l'estremismo islamico ha avuto il maggiore impatto negativo: i musulmani. Gruppi come al-Qaeda e ISIS hanno ucciso molti più musulmani rispetto ai non musulmani.

La stragrande maggioranza dei musulmani non sono radicali, ma individui pacifici che cercano di farsi strada nel mondo allo stesso modo di chiunque altro. Gli estremisti islamici non parlano per tutti gli oltre un miliardo di musulmani in tutto il mondo.

L'intolleranza è nemica del progresso e dell'innovazione, ma amica della violenza, della distruzione e del terrore. Speriamo che la storia di Ahmed Mohamed aiuterà le persone a svegliarsi a questo fatto.

citazioni: Gli estremisti nostrani legati ad un bilancio più mortale dei jihadisti negli Stati Uniti dal 9 all'11 (NYT), Attacchi mortali dal 9 11 (Nuova America), L'islamofobia non è un mito (L'Atlantico), L'FBI insegna agli agenti che i musulmani tradizionali sono violenti radicali (Cablata), I crimini di odio contro i musulmani sono ancora cinque volte più comuni oggi rispetto a prima del 911 (Washington Post), L'islamofobia è un mito (Revisione nazionale), La famiglia si sta adeguando all'improvvisa fama di Ahmed Mohameds mentre la polizia non annunciava alcuna accusa per l'orologio ritenuto bomba ingannevole (Dallas Morning News), 9 11 Attacchi (Storia), Otto fatti sul terrorismo negli Stati Uniti (Washington Post), Obama dice che gli Stati Uniti sono in guerra con quegli islamici perversi (Al Jazeera), Il futuro delle religioni mondiali Proiezioni di crescita della popolazione 2010 2050 (Pew Research Center), Chi uccide i musulmani (CNN), Pedaggio di morte musulmano raccapricciante dell'ISIS (Bestia giornaliera)

Riverdale temporada 5