Una lettera per l'ex che ha cercato di tornare con me

Davide Illini

Una lettera per l'ex che ha cercato di tornare con me

Di Adam Shadows, 16 maggio 2017

Accidenti a te per aver allevato 'il marrone'.

Sai che ho una predilezione per Newcastle Brown Ale, il modo in cui mi ricorda casa e mi siedo sulla veranda, prelibatezza e disperazione.

Lo bevevamo sul piccolo sputo di sporcizia che chiamavamo prato fino alle 6 del mattino e guardavamo i dardi che si svegliavano per lavoro. Le cose non stavano andando bene con noi, ma almeno non eravamo quelle persone. E avevamo l'un l'altro e il nostro marrone e non volevamo essere altrove perché non c'era altro posto dove andare.



Sai che è qui il mio punto debole, come quel piccolo dettaglio può riportarmi in quel posto nel tempo, sai che non voglio mai andare. Ecco perché quando mi hai mandato un messaggio dal nulla, dopo che non ti avevo sentito da un anno, un anno dopo mi avevi detto che mi avresti ucciso se avessi provato a mandare un messaggio, un anno in cui non avremmo potuto crescere più in diverse direzioni e hai detto 'Mi manchi' e 'Mi dispiace davvero per tutto e mi manchi nella mia vita '...

Sappi solo che mi ha fatto venire voglia di afferrare una confezione da sei di marrone e poi gettare i vuoti ai tuoi occhi.

Sei quello che se n'è andato, Wendy. Potrei averti spinto, forse l'avrei fatto arrivare, ma tu sei quello che ha iniziato a bruciare la mia merda per strada e minacciando di chiamare la polizia. Eri tu a decidere che il nostro fuoco si era spento e tu eri quello che ha gettato acqua fredda sull'intera faccenda.

Mi hai perso, ma ho anche perso voie ora stai tornando indietro come se fosse tutto a posto. È come se dovessi solo dimenticare l'inferno che abbiamo attraversato e l'inferno che ti perdevi era.

So che non dovrei dire queste cose. So che non dovrei nemmeno sentirmi così. E so che non dovrei assolutamente ammetterlo. Ecco perché non posso - non per i miei amici e non per la mia famiglia o nessuno, a parte te e questa pagina.

Perché non mi interessa più cosa pensi. Non mi dispiace essere vulnerabile se questo significa non arretrare nel tuo piccolo mondo deformato, dove bene significa male e male significa bene e ogni minuto è un'esplosione in attesa di accadere. E non sono più abbastanza ingenuo da capire che non eri quello di cui avevo bisogno.

Eri proprio quello che mi stava trattenendo.

Considera questo il mio momento di 'potere femminile', ma non ti voglio più. Non mi interessa chi lo ascolta.

siguiente luna de sangre

Mi sei mancato per un minuto. Ti ho pensato per un po '. Ho confrontato ogni nuova ragazza con te e non ne ho trovato nessuna degna.

Per molto tempo hai avuto questa presa su di me, che lo dicessi o no, che qualcuno lo sapesse o no. Sapendo questo diluito il mio chiaro pensiero e dettato una quantità malsana delle mie azioni.

Per molto tempo, il pensiero di te è stato bloccato da questo sentimento di una sensazione di dovrebbero. Mi rendo conto che questa era solo una creazione della mia mente, modellata dalla coscienza collettiva della nostra cultura sempre reminiscente, sempre odiante di sé.

Noi dovrebbero essere insieme. Noi dovrebbero risolvere le cose. Noi dovrebbero prova, perché è la cosa migliore e forse noi necessaria l'un l'altro.

So che è una cazzata completa.

Smettere di fumare è stato come smettere di fumare (tranne che per il fatto che sono riuscito a farlo).

A intervalli di qualche minuto, avrei avuto l'impulso e avrei resistito. Quei minuti sono diventati ore. Poi, sono diventati giorni e presto, i giorni si sono trasformati in settimane.

Abbiamo la tendenza a voler ricadere con le persone che conoscono le nostre abitudini, perché così spesso abbiamo la tendenza a confondere le nostre abitudini con il nostro sé reale.Ma bastò una serie di piccole resistenze e poco tempo prima che cessassero gli impulsi.

Ora, non ho bisogno di te e mi chiedo quanto abbia mai fatto. Sei davvero un appuntamento fisso del passato. Una volta mi sono aggrappato a quello caro. Ma invecchiando, non posso fare a meno di sentire la vita che mi porta di giorno in giorno con questo tipo di ritmo che non posso controllare, questo inoltrare uno slancio che non verrà negato e non si fermerà e continua senza sosta.

E ora mi sto finalmente abituando.

Quindi non scrivere. Non chiamare. Non colpire Facebook. E sicuramente non scrivere questo, come hai fatto tu:

“T ....

È stata una decisione terribile da parte mia perché eri così importante per me e ho capito fino a che punto non eri più nella mia vita. Se mai tornerai a casa, e so che lo sarai perché non puoi stare lontano, chiamami. Altrimenti, posso raggiungere il mondo lontano in cui ti sei trasferito e possiamo bere tutta la birra marrone di Newcastle che possiamo gestire. '

Francamente, non hai idea di quanto posso gestire ora.

Sfortunatamente tuo,

Treez

cuando estás soltero