3 modi per essere un rispettoso alleato di Cisgender durante il mese dell'orgoglio

Stocksy / HEX

3 modi per essere un rispettoso alleato di Cisgender durante il mese dell'orgoglio

Di Cosmo Luce, 5 giugno 2018

Quando sei etero e abituato alla maggior parte degli spazi a te accessibili, entrare in spazi che non sono fatti per te può essere un'esperienza spiacevole. Se vuoi sapere come essere un buon alleato durante il mese dell'orgoglio, la prima cosa da fare è esercitarti seduto con i tuoi sentimenti di disagio. Piuttosto che cercare la convalida dei membri della comunità queer, impegnarsi nell'autoriflessione in modo da non fare affidamento sul lavoro emotivo delle persone queer.



citas inspiradoras después de la ruptura

Mentre siete invitati a partecipare alle sfilate dell'orgoglio, è importante riconoscere che la lotta per la liberazione queer non è finita. Se stai usando Pride come scusa per festeggiare, potresti voler ripensare le tue motivazioni nel partecipare ai festeggiamenti.

Comprendi che potresti avere punti ciechi che potrebbero farti perpetuare l'eteronormatività, indipendentemente dalle tue azioni o intenzioni. Le persone queer non dovrebbero essere ritenute responsabili della tua illuminazione, ma puoi comunque svolgere un ruolo nel supportare la comunità queer se lo desideri.



Se ti impegni a supportare la comunità LGBTQ + durante Pride, considera di mettere le tue risorse dove faranno il massimo. Rafforzare le organizzazioni che stanno facendo un lavoro radicale sul fronte della liberazione strana di neri e marroni, persone transessuali e prostitute. Ecco alcuni punti da cui iniziare.



1. Iscriviti per scrivere a una persona LGBTQ + in prigione tramite Black & Pink.

Giphy

Le persone LGBTQ hanno maggiori probabilità di essere imprigionate, tenute in isolamento e subiscono abusi sessuali dietro le sbarre rispetto ai detenuti. Black & Pink è un'organizzazione che si sta adoperando per l'abolizione del complesso industriale carcerario - in particolare per quanto riguarda le persone LGBTQ - attraverso l'organizzazione di reti tra prigionieri e alleati nel 'mondo libero'. Guidato da membri LGBTQ e / o HIV + attualmente e precedentemente incarcerati, il centro del lavoro di Black & Pink è un programma di amici di penna che costruisce relazioni attraverso le mura della prigione. Molte di queste persone incarcerate non ricevono molta posta e bramano la connessione umana. Gli alleati sono invitati a partecipare al programma di scrittura di lettere, sebbene i bisogni e le voci dell'iscrizione LGBTQ e / o HIV + siano costantemente centrati. Per partecipare, visita il sito Web di Black & Pink e leggi le linee guida prima di registrarti.

2. Educare te stesso ai problemi affrontati dalla comunità trans.

Giphy

La violenza contro le persone trans, in particolare le donne trans di colore, è sempre più alta e in aumento. Nel 2017, almeno 28 persone trans sono state uccise violentemente negli Stati Uniti. Il 2018 ha visto la morte di almeno otto persone trans. Queste morti sono principalmente rintracciate dai sostenitori, poiché la violenza contro le persone trans spesso viene sottovalutata dai media. Rapporti della polizia, notizie e, a volte, le vittime di misgender della famiglia della vittima.

Allo stesso tempo, i diritti di trans sono sotto attacco dell'attuale amministrazione presidenziale. Nel 2018, l'amministrazione Trump ha ritirato le protezioni per i detenuti trans intesi a proteggerli dalle aggressioni sessuali in prigione. Ai guardiani è ora permesso usare il sesso biologico dei detenuti per determinare dove dovrebbero essere ospitati in prigione, quali servizi dovrebbero ricevere e come dovrebbero essere sottoposti a screening.

Se hai le risorse, sostenere un'organizzazione come il Transgender Law Center aiuterà le persone transgender e di genere non conformi a ottenere il supporto di cui hanno bisogno per rimanere in vita, prosperare e combattere per la liberazione.

3. Supportare le prostitute.

Giphy

I diritti delle prostitute e i diritti della comunità LGBTQ + sono collegati. Poiché così tante persone LGBTQ + affrontano la povertà e la discriminazione, hanno maggiori probabilità di dipendere dal lavoro sessuale come una forma di reddito. La depenalizzazione del lavoro sessuale è essenziale per garantire tutti i diritti e la liberazione di tutte le persone strane.

Il Congresso sta attualmente prendendo di mira le prostitute penalizzando i siti Web con qualsiasi contenuto relativo al lavoro sessuale, che potrebbe persino estendersi ai siti Web che pubblicano risorse per aiutare le prostitute a rimanere al sicuro. Questa legislazione sta privando le prostitute degli strumenti di cui hanno bisogno per proteggersi e spingendo le prostitute per le strade, dove affrontano un rischio maggiore di violenza e morte.

Contribuire alla lotta per i diritti delle prostitute inizia nella tua comunità. Educati agli stereotipi dannosi che le prostitute affrontano ed esprimi il tuo sostegno al movimento a familiari, colleghi e amici. Sostieni, condividi risorse e riconosci che il lavoro sessuale è un vero lavoro. Spostare i propri atteggiamenti può aiutare a cambiare la discriminazione che le prostitute affrontano nella loro linea di lavoro e costruire una società più tollerante.